EN
IT
Design
06 Aprile 2018
Joan Mirò: Materialità e Metamorfosi
Il nostro contributor Andrea oggi racconta su DDmag la mostra Jean Mirò: Materialità e Metamorfosi, a Palazzo Zararella (PD) fino al 22 luglio.

Joan Mirò: Materialità e Metamorfosi raccoglie ottantacinque tra quadri, disegni, sculture, collages e arazzi provenienti dalla straordinaria collezione di opere del maestro catalano di proprietà dello Stato portoghese, una retrspettica che offre una panoramica sui lavori sperimentali che hanno dato vita all'estetica e ai codici dell'artista.

La storia della collezione che era destinato a finire all'asta, per ripianare il debito dellíistituto, in extremis è stato salvato grazie ad un accordo tra lo Stato portoghese e la casa d'aste "Christie's" per revocare il contratto di vendita e mantenere la raccolta in Portogallo.

La ricerca artistica di Mirò viene presentata nel suo insieme attraverso lavori rappresentativi sparsi per sei decenni di produzione. Tra le opere esposte ci sono sei dipinti del 1936 assieme ad altrettanti arazzi del 1972 e '73, ed ancora una serie di cinque opere create per la grande retrospettiva di Mirò al Grand Palais di Parigi nel 1974.

Le 85 opere dell'artista catalano sono visibili a Palazzo Zararella fino al 22 luglio 2018.

Dove potete trovare Andrea:

Instagram: @untitledv_com

untitledv@hotmail.it

www.untitledv.com
Ti potrebbero interessare anche...
Lifestyle
Lifestyle
Maggio sta per finire, l'estate è alle porte e per tante di noi si avvicina la temutissima prova costume. Grazie a Martina del blog Il mio angolo alchemico possiamo affrontarla con serenità e con un rimedio naturale al 100%. Dovete sapere...
Design
Design
L'ecodesign è una cosa bella (basta guardare la gallery) e buona perché fa dell'imperfezione un punto di forza e del recupero la fonte della creatività. Per questo sono sempre di più gli appassionati di questo nuovo modo di pensare al...
Kids
Kids
Care mamme, ancora in cerca dell’ingrediente magico per i piatti dei vostri bimbi? Inutile cercare tra gli scaffali del supermercato: basta un pizzico di fantasia e l’ora della pappa si trasformerà in una bella storia da gustare. Per esempio, guardate che capolavori...