EN
IT
Lifestyle
12 Novembre 2014
Elena e Lucrezia di Okydoggy

Le passioni, si sa, fanno muovere il mondo: ci fanno alzare con il piede giusto la mattina, ci portano a viaggiare in luoghi lontani, ci fanno incontrare le persone che ci cambieranno la vita. Elena e Lucrezia sono due giovani ragazze che hanno compiuto questi percorsi, seguendo il filo rosso della passione per i cani che entrambe hanno nel DNA. Il loro Okydoggy è una dichiarazione d'amore per gli amici a quattro zampe, un servizio innovativo di dog sitting, dog training e dog taxi che ci siamo fatte raccontare nella bellissima intervista di oggi.


Elena e Lurezia, la vostra biografia è un giro del mondo: ci accompagnate nella vostra storia?

Siamo due socie, due amiche, litighiamo come sorelle e ci confrontiamo come se una fosse la spalla dell’altra. Lucrezia è cresciuta in Kenya, dove la natura è una parte molto importante nella vita di ogni giorno. Spazi, colori e animali facevano parte della sua vita quotidiana, e la sua passione è iniziata salvando cuccioli randagi che i locali vendevano illegalmente sulle strade trafficate di Nairobi. È cresciuta con 8 cani in giardino e con sempre qualche nuova new entry salvata dalla strada.
Elena è cresciuta tra Roma e Bari, in una famiglia dove l’amore per gli animali è sempre stato parte della sua vita. Suo fratello maggiore è ricercatore in Veterinaria e ha contributo con le sue ricerche in analisi comportamentale del cane ad accrescere l’interesse e la passione di Elena per mondo cinofilo. Non solo hanno sempre avuto cani di tutte le dimensioni ma avere un “addetto ai lavori” in casa ha trasformato una semplice passione in qualcosa di più forte per entrambi. Suo padre imprenditore l'ha sempre stimolata a mettersi in gioco, non avendo paura dell'incertezze e del rischio di nuove avventure, ma indirizzandola a trovare nel proprio lavoro una fonte di divertimento e soddisfazione quotidiana.
Ti potrebbero interessare anche...
Lifestyle
Lifestyle
Ormai il Natale è alle porte e molti di noi si stanno concentrando sui doni da mettere sotto l'albero. E se per quest'anno regalassimo le nostre parole più belle, i nostri auguri più sinceri e li affidassimo alla poetica carta?...
Food
Food
Lunedì ho incontrato una persona davvero speciale, lo chef di origini italiane Sara Danesin Medio, arrivata in finale nell'edizione inglese di Masterchef 2011. Mi ha raccontato la sua storia: lavorara all'ospedale di York come capoinfermiera ma ha raggiunto il successo in cucina grazie...
Lifestyle
Lifestyle
Bulino, un nome sconosciuto ai più, una tecnica artistica di precisione che trova nei gioielli pane per i suoi denti. Domenica, nello scenario di Soprana Gioielli, una delle botteghe storiche più scenografiche di Vicenza inserita nella rinata Basilica Palladiana, si...