EN
IT
Food
14 Luglio 2014
Il Mediterraneo nel piatto
Ritorna l’appuntamento culinario con la nostra amica chef Sara Danesin Medio che con l’arrivo dell’estate ci propone una ricetta dai sapori mediterranei: linguine al ragù di triglia. Un piatto fresco, saporito e nutriente. Cuciniamo?

Linguine al ragù di triglia


Il bello di questo piatto è che nonostante la triglia sia abbastanza costosa, è bio-sostenibile e si trova facilmente. Inoltre rappresenta una pietanza versatile con una vasta gamma di sapori e un'ottima qualità di proteine, verdure,frutta secca e vitamine. Infine, nel caso in cui avanzi del pesto, si può conservare per giorni in frigo o in congelatore, ricoperto d'olio.

Ingredienti per 4 persone

  • 400 gr di linguine Garofalo
  • 4 piccoli filetti di triglia di scoglio (pulita e tagliata a dadini)
  • 3 pomodori medi
  • 40 gr di parmigiano
  • 40 gr di pinoli
  • un pugno di olive Taggiasche con il nocciolo
  • una piantina di basilico
  • 1 spicchio d'aglio
  • olio extra vergine d'oliva
  • un nonnulla di pasta d'acciughe
  • mezzo bicchiere di vino bianco

Preparazione

Scottate i pomodori in acqua bollente, pelateli, togliete i semi e tagliati grossolanamente.

In una padella unite insieme un po' di pasta d'acciughe e una generosa innaffiata d'olio con uno spicchio d'aglio. Lasciate dorare per alcuni minuti. Aggiungete i pomodori che avevate messo da parte, la triglia e bagnate il tutto con una spruzzata di vino bianco, al ché continuate la cottura a fuoco lento finché il pesce sia cotto e il vino evaporato.

In un mortaio, mettete del sale e alcune foglie di basilico ben asciutte. Pestate fino ad ottenere una composta omogenea verde, dopodiché aggiungete i pinoli e quando la mistura è morbida aggiungete un nonnulla di aglio e a seguire del parmigiano grattugiato. In chiusura un filo d'olio.

Cucinate e scolate la pasta, aggiungete il sugo e il pesto, le olive taggiasche e... buon appetito!

Suggerimento dell chef: la regola d'oro per una cottura perfetta è mettere un litro d'acqua ogni 100 grammi di pasta, così non si attaccherà al fondo.

Kisses,
Sara

Un grazie di cuore a Sara per questo suo piatto che ci ha fatto venire l'acquolina in bocca. E ora tutte ai fornelli e arrivederci alla prossima rubrica food di DDmag.

DD
Ti potrebbero interessare anche...
Kids
Kids
C’era una volta un bambino che non sopportava quel preciso momento della mattina, poco prima di andare a scuola, in cui la mamma dall’altra stanza diceva: “Hai messo i calzini?”. A lui non piaceva mettere qualcosa tra i piedi e...
Lifestyle
Lifestyle
Non sono una fashion blogger, ma sono una donna che ama giocare con capi diversi e a volte un po' insoliti, cercando sempre di non risultare ridicola. Ed è proprio questo il mio invito verso voi amiche e amici che mi...
Food
Food
Le ricette della nostra contributor Elisa del blog Il fior di cappero seguono due ritmi: quello delle stagioni e quello del cuore. Il risultato sono piatti che hanno un'anima di terra (la zucca) e di cielo (la magia dello zafferano),...