EN
IT
Design
18 Gennaio 2016
VIABIZZUNO: luce made in Italy
La nostra amica e contributor Lorenza accende i riflettori sul nuovo anno con un post dedicato ad un prodotto made in Italy che illumina il mondo intero. Leggete con noi!

VIABIZZUNO progetta… la luce: l'azienda, nata in Romagna, ha sedi in tutto il mondo, da Milano a Shanghai passando per Roma, Napoli, Parigi, Londra e non poteva mancare New York. Le luci Viabizzuno illuminano per esempio il palazzo della Civiltà Italiana a Roma, sede della maison Fendi. Sue le illuminazioni del Padiglione Italia ad Expo 2015 e i giochi di luce dell’ultimo film di Sorrentino, Youth – Giovinezza. A Milano mi sono imbattuta in “Solis Silos: nutrirsi di luce”, cinque mesi di eventi ed incontri con personaggi dell'arte, della fotografia, del cinema per fare cultura della luce, dell'energia e progettazione dell'arte. La scoperta di questo spazio è avvenuta passeggiando per Milano vicino alla sede storica del Corriere della Sera in via Solferino; ho scorto uno spazio curioso... un luogo di lavoro non convenzionale, dove giovani architetti progettano sistemi di illuminazione d'arte. E sbirciano dentro questi silos… Sfogliate la gallery e venite a vedere con i vostri occhi le meravigliose opere che hanno illuminato i miei!

Lorenza

Grazie carissima per il racconto di questa "brillante" scoperta.
DD
 
Ti potrebbero interessare anche...
Lifestyle
Lifestyle
Il blog Giardinaggio Irregolare è un giardino segreto: lo puoi scoprire solo se lo stai cercando davvero con tutte le tue forze, oppure se qualcuno te lo svela. Una cosa è certa, dopo averlo trovato, non vorresti più tornare al...
Lifestyle
Lifestyle
"La morbidezza dei tessuti non ha paragoni e le sensazioni tattili mi riportano sempre all’infanzia": così risponde Sara Martignoni quando nell'intervista a DDmag di qualche settimana fa, parla delle bellissime sciarpe che produce a Como. Per una rubrica all'insegna...
Lifestyle
Lifestyle
Francesca sa come farci venire voglia di raggiungerla a Miami, città di cui si è innamorata e di cui ci racconta la vita (un po' speciale e molto frizzante) nella sua rubrica per DDmag: Ottobre sta a Miami come maggio sta...