EN
IT
Lifestyle
20 Luglio 2012
Non è solo Vintage, è emozione!
Il "Vintage", secondo l'assioma evidenziato da Wikipedia è "un attributo che definisce le qualità ed il valore di oggetti prodotti almeno vent'anni prima del momento attuale e che sono considerati oggetti di culto per differenti ragioni, tra le quali le qualità superiori con cui sono stati prodotti".

Per questo, quando sono stata invitata a vedere e provare capi ed accessori di una prestigiosa collezione, non ho atteso un attimo ed ho subito risposto con grande entusiasmo.

E' superfluo dire che sia stata ben ripagata da quello che ho trovato e dalla possibilità di indossare, anche solo per un attimo, dei veri capolavori artistici degli anni 50/60 ed oltre, dei quali non esistono veramente più epigoni nelle produzioni contemporanee.

Lavorazioni rigorosamente artigianali, interamente manuali, senza l'ausilio di nessun procedimento industriale, delle quali si riesce a percepire l'amore e la professionalità di chi l'ebbe tra le mani, nell'intento di creare qualcosa di apprezzabile ed ammirabile nel tempo.

Il primo capolavoro e, devo citarlo doverosamente per primo, ha l'incanto di una nuvola con la quale il vestirsi ed il sognare corrono di pari passo. E' uno strepitoso giacchino di visone bianco con piccolo collo, perfetto, senza il benché minimo segno del tempo, così bello che sembra impossibile trovarlo in queste condizioni: il capo ha più di 50 anni! Soffice, lucido, avvolgente, indossarlo ti fa sentire parte di un'unicità quasi principesca, ti fa sentire bella. Come tutte le produzioni dell'epoca, quando la vera eleganza era caratteristica di tagli rigorosamente personalizzati, sartoriali e privi di ogni ostentazione di marche da esibire, il giacchino fu creato su ordinazione. Un lusso che pochi potevano permettersi, che scaturiva dalla classe e dalla cultura di chi lo commissionava, due prerogative che ne mantennero intatto l'allure fino ai giorni nostri.

Dopo l'incanto del visone bianco eccone un altro, color "champagne". Magnifica l'ampia stola in visone doppiata in chiffon di seta, anch'essa di taglio esclusivamente sartoriale e perfetta nella sua conservazione. Pensate che la stola sia un capo antiquato? Sbagliato. Anzi, è un must-have assolutamente da indossare sopra cappottini in cachemire dal taglio sottile, oppure con maxi-pull in alpaca o lane tricot, uniti a leggins e anfibi neri aperti, in soluzione minimal ma molto di moda tra le star hollywoodiane. E' ora di provarci e lasciare a casa le timidezze, approfittando della fusion tra passato e presente, finalmente non solo da ammirare sui giornali.

Cambio di pelli, ma non di emozione, fortissima quando mi perdo dentro ad una pelliccia di Ocelot della metà degli anni '60, fantastica, ampia con martingala, dalla foggia lussuosa.
Appena la indosso mi sembra di ricordare di aver visto da qualche parte una foto di Ursula Andress, bellissima, seducente e maliarda come una gatta e ricordo tante altre dive del cinema che ne facevano sfoggio come sinonimo di ricchezza e fascino. La sensazione che mi regala è molto gratificante, non ha prezzo.

Mentre sono ancora presa dall'euforia per le tre pellicce nelle quali, malgrado il caldo, mi sono piacevolmente immersa, eccomi alle prese con le bags in coccodrillo della collezione. Ve ne sono diverse, ma la mia attenzione si concentra principalmente su tre esemplari che chiedo di provare.

La bag a mano color verde smeraldo, con finiture e lavorazione artigianale che ne fanno un rarissimo pezzo luxury degli anni '50, è frutto del metodo francese di concia molto ricercato e famoso all'epoca, il cosiddetto "coccodrillo pon pon", così come la bag a spalla color brandy, con chiusure a scatto nascoste, come uno scrigno di preziosi. Finiture eccelse e fascino immutato per queste due borse completamente intonse, incredibilmente conservate, quasi come se tutto si fosse fermato in una sindrome di Dorian Grey!

Lo stesso dicasi per la clutch bordeaux di coccodrillo adulto, così glamour come stile e colore: io la terrei sempre addosso e mentre la guardo penso a chi l'abbia ideata e creata, passando ore della sua vita per veder nascere un piccolo capolavoro. persino la chiusura dorata richiama l'Art Decò degli anni 30-40.

Dal coccodrillo alle Chanel, entriamo nel brand d'autore, dove nulla è casuale e dove la componente "vintage" valorizza assolutamente gli oggetti. La prima è un pezzo anni '80, la mitica Chanel Jumbo Flap Bag Maxi, una borsa senza tempo, desiderata da tutte noi ragazzine dell'epoca e da tutte le donne anche nei tempi attuali. Dà sempre una certa emozione avere a disposizione dei veri e propri "miti" come questi!! Sul più bello, mentre sto gustando la Jumbo, mi viene messa al collo la rarissima Chanel Mini-Mini Bag in velluto di seta trapuntato e logo oro, più che una borsetta un gioiello da mescolare con qualsiasi look, dal casual rock-glam al fashion da sera. La Mini-Mini è arrivata in Italia dal New Jersey ed esiste dai primissimi anni '70.  Mentre la sfioro sono consapevole del fatto che sia stata una delle ultimissime idee di Coco Chanel, prima di lasciarci e la cosa mi toglie il fiato, considerando che dopo quarant'anni sia ora arrivata nelle mie mani. Il fascino del vintage di altissima qualità e anche questo...

Se vi ho incuriosito e se anche a voi questi capolavori fanno sognare scrivetemi a isabella@ddmag.it

p.s. ringrazio Doonkey per le foto!

DD

Ti potrebbero interessare anche...
Lifestyle
Lifestyle
Oggi sono andata a fare i miei soliti giri per cercare novità per CATS che uscirà a fine settembre. Strada facendo ho visto delle anticipazioni moda della stagione autunno/inverno che ho deciso di pubbliccare qui prima di andare in vacanza....
Lifestyle
Lifestyle
Durante il Festival Biblico concluso domenica a Vicenza, tra i molti eventi in programma, uno fin da subito ha attirato la nostra attenzione e curiosità: la conversazione "Fede e libertà nell'arte", con il critico d'arte Philippe Daverio e lo storico...
Lifestyle
Lifestyle
"Bello" non fa necessariamente rima con "costoso": siamo convinte infatti che si possa scegliere il proprio look con gusto ed equilibrio senza spendere una fortuna. Per dimostrarvelo, abbiamo scelto di indossare per il post di stile di oggi alcuni capi...