EN
IT
Food
08 Settembre 2017
Parlare delle Bolle di Nardini...come?
Parlare delle Bolle di Nardini... come?

Di un'opera di architettura contemporanea fantastica.
Ideata dall'architetto Massimiliano Fuksas per celebrare i 225 anni di una distilleria di acquavite, la più antica d'Italia.
Guardare questa struttura tutta vetro, acciaio e cemento, è uno spettacolo per gli occhi: entrarci, un'esperienza sensoriale. Due bolle ellissoidali in vetro trasparente che sembrano fluttuare sulla pozza d'acqua sottostante.
Al suo interno un laboratorio di ricerca e controllo qualità che certamente non manca ai prodotti della Nardini.
Un luogo futuristico che non finisce mai di stupire, una sala riunioni scavata nel terreno, come lo è l'auditorium, che ha ospitato convegni e spettacoli. Tutto domotica, dallo schermo alle poltroncine per scoprire all'esterno una scala discendente, usata anche come tribuna per gli spettacoli performativi che spesso hanno trovato spazio al suo interno.
Entrata quasi per caso, in questo luogo un po' alambicco un po' insetto gigante dalle lunghe zampe d'acciaio, mi sono sentita un po' Alice. I tagli sapienti nel cemento creavano, in una giornata di sole accecante, un gioco di luci ed ombre che mutavano ogni aspetto.
Un'architettura d'autore. Un'azienda leader che merita senz'altro una visita.
Un punto d'incontro tra natura, idee e forme.


Lorenza per Ddmag
Ti potrebbero interessare anche...
Lifestyle
Lifestyle
Se vi dico "caverna delle meraviglie", cosa vi viene in mente? A me il cartone animato Aladdin, dove il protagonista è l'unico essere vivente ad avere il permesso di entrare in un luogo pieno zeppo di cose belle e preziose....
Lifestyle
Lifestyle
Finalmente è arrivato l'inverno e con lui una domanda ricorrente: come affrontare la stagione fredda senza dimenticare lo stile in ogni dettaglio? Per trovare le soluzioni perfette, siamo partite alla volta di Verona dove ci siamo affidate agli inconfondibili capi...
Lifestyle
Lifestyle
Fare della propria passione un lavoro, abbattendo i muri dei pregiudizi con il teatro, lontano dagli schemi classici della vita: Lorenza racconta Vagor & Bellavita.Penso che questo sia proprio il periodo giusto per raccontare una fiaba, quella di Vagor &...