EN
IT
Lifestyle
27 Settembre 2013
Mille e una notte di stile
Abbiamo viaggiato per chilometri e chilometri per arrivare al post di stile di oggi, eppure non ci siamo mosse dal centro storico di Vicenza, per la precisione non ci siamo allontanate da Corso Palladio. Come abbiamo fatto? Prima abbiamo incontrato Maurizia di Etiquette e con lei e i suoi magnifici abiti ci siamo dirette nella bellissima Galleria Pashà. Progettata su tre livelli da Flavio Albanese, Pashà è più che un negozio, è un luogo privilegiato per la diffusione della cultura del tappeto antico e contemporaneo e un punto di riferimento irrinunciabile per cultori e appassionati. Qui abbiamo interpretato gli outfit che Etiquette dedica alla donna moderna, sognatrice instancabile ma sempre attenta alla comodità e allo stile anche nella vita di tutti i giorni. Gli abiti dialogano con tappeti pregiati perché rigorosamente annodati a mano secondo le antiche tradizioni turche e disegnati da firme illustri del design: Aldo Cibic, Cleto Munari e Grau-Garriga. A rendere ancora più bella la fusione di tutti gli elementi ci pensano le foto di Filippo Cecconi che ha curato la gallery.
Ci vediamo al prossimo viaggio!

Un grazie speciale a Maurizia di Etiquette e a Pashà.

DD
Ti potrebbero interessare anche...
Lifestyle
Lifestyle
L'appuntamento con il Pitti Uomo di Firenze si avvicina e noi siamo sempre più emozionate di essere state scelte come media partner di questo evento importantissimo per la moda italiana e internazionale. L'occasione è entusiasmante e ci stiamo preparando al...
Lifestyle
Lifestyle
Un blog vivace e sincero quello di Valentina, proprio come lei, che con passione unisce art & food, decorando ricette di cucina e piccoli racconti con simpatiche illustrazioni. Nasce dal disegno di due occhietti vispi, quelli del cagnolino di casa,...
Lifestyle
Lifestyle
Finalmente è arrivato l'inverno e con lui una domanda ricorrente: come affrontare la stagione fredda senza dimenticare lo stile in ogni dettaglio? Per trovare le soluzioni perfette, siamo partite alla volta di Verona dove ci siamo affidate agli inconfondibili capi...