EN
IT
Lifestyle
13 Gennaio 2017
Se un paio di scarpe non basta, Lorenza consiglia
"Quando vedo la vetrina di un negozio di scarpe penso che lì dentro non può succedermi nulla di brutto." (Anonimo)


Lorenza in questo post ci aiuta a soddisfare uno dei più grandi piaceri della vita, comprare delle scarpe nuove! Leggiamo insieme.

Il calzaturificio artigianale Miila nasce a Bussolengo in provincia di Verona nel 1973, da allora l'azienda è riuscita a produrre e distribuire calzature in tutta Italia.

L'azienda negli ultimi anni è guidata da Ilaria Poiesi, giovane donna che ha voluto seguire le orme del padre, impegnata nella produzione artigianale di calzature da donna e non solo..usando creatività nella scelta dei pellami senza trascurare il trend del momento e la qualità.

Noi di DDmag l'abbiamo incontrata spesso ultimamente: nei mercati in villa a Thiene, in villa Fabris a Sona, in Villa ca' Vendri ed altre ancora.

La particolarità delle forme, come la scelta delle fantasie di cuoio e di cavallino stampato, insieme alla possibilità di averle su misura hanno incuriosito i visitatori.

Abbiamo voluto farle conoscere anche a voi amiche e amici di DDmag.

http://calzaturificiomiila.com/

Lorenza

Ti potrebbero interessare anche...
Lifestyle
Lifestyle
Care amiche e amici di DDmag,Questo Venerdi vi voglio dare tanti altri consigli per i vostri regali di Natale e dove andare a mangiare per scoprire dei posti magici. Iniziamo subito con il disegno e la creatività di A Little Mushroom...
Lifestyle
Lifestyle
Un parco pubblico dedicato all’arte? Certo che sì e ce lo racconta il nostro contributor Andrea!A Villa di Verzegnis, in Friuli Venezia Giulia, c’è un parco pubblico dedicato all’arte, nato dal volere del collezionista Egidio Marzona e dall’idea condivisa con...
Lifestyle
Lifestyle
  Cari amici e amiche, Immaginate di trascorrere un weekend in un hotel vicino a Bressanone, all’insegna del fascino discreto della leggerezza: questo è il principio che ha ispirato un gruppo di giovani architetti nel progettare una struttura che sfida il contemporaneo...