EN
IT
Food
05 Giugno 2015
Goppion: una storia che profuma di caffè
Avete voglia di ascoltare una storia che dura il tempo di un buon caffè? 

Oggi vi vogliamo raccontare la nostra visita a Goppion Caffè, che di storia (e soprattuttto di caffè) se ne intende: dal 1859 il nome della famiglia Goppion è infatti legato al prezioso chicco esotico, conosciuto, "annusato" e lavorato con una cura che non ammette eccezioni. A condurci tra le sale dello stabilimento di Preganziol (TV) c'è Paola Goppion, bravissima narratrice appassionata che ha tenuto viva la nostra curiosità dalla sala di tostatura alla stanza degli assaggi e delle campionature, passando attraverso le macchine di imballaggio per arrivare al piccolo bar per la degustazione. 
Per un pomeriggio ci siamo sentite piccola parte di un grande viaggio che inizia da un'ottima materia prima a cui è riservato un trattamento speciale: il tempo, vera certezza di qualità in casa Goppion.

Scoperta della giornata: il Biondo in stile "americano", non solo un nuovo caffè, ma un nuovo linguaggio che parla ai consumatori più giovani e più responsabili. Un caffè adatto ad infusioni lente e naturali, e per chi davanti ad una tazza di caffè racconta, progetta, sogna.

DD 

PS. Le lattine in edizione limitata che abbiamo portato a casa sono già finite... Per fortuna c'è il nuovo e-shop!
Ti potrebbero interessare anche...
Food
Food
Vi ho già parlato di Denota ma ci tengo a farlo di nuovo perché è proprio adesso, prima del Natale, che il suo mondo dà il meglio di sé. Ogni anno Antonella Segato sceglie le migliori specialità italiane ed internazionali...
Lifestyle
Lifestyle
London, la metropoli inglese che sprigiona vitalità da ogni via e che ci risucchia le energie in poco tempo. Una città che al sabato si libera di tutte le ansie della settimana e i londinesi, ma anche molto turisti si...
Lifestyle
Lifestyle
“Specchio, specchio delle mie brame, chi è la più bella del reame?” si chiedeva una famosissima regina dei cartoni animati, temendo di invecchiare e di perdere la sua bellezza. Noi oggi questa domanda l'abbiamo rivolta a Sephora che ha deciso...