EN
IT
Food
27 Marzo 2015
Un viaggio di sapori con Marco Baio
La ricetta che oggi vi presentiamo per la rubrica food di DDmag nasce dall’amore per Pantelleria, un’Isola dai profumi inebrianti di cui è difficile non innamorarsi. Oggi abbiamo invitato nella cucina Bulthaup di Lanaro Arredamenti Marco Baio, da vent'anni nel gruppo Armani e grande appassionato di questa terra. Ed è questo amore per Pantelleria a ispirare Marco nella creazione della ricetta che ha preparato per noi, scopriamo insieme i Paccheri Panteschi.

Ingredienti:
Paccheri
Acciughe
Capperi di Pantelleria
Pomodori secchi
Ricotta
Tuma fresca
Pan grattato
Mandorle
Olio

Procedimento:
Cuocere i paccheri in acqua salata per 10 min e farli raffreddare, frullare al mixer i capperi, le acciughe, i pomodori secchi e la ricotta. In seguito, riempire i paccheri con il composto ottenuto, oliarli e spolverarli con il pan grattato. Infornare per qualche minuto a 180 gradi fino a creare una leggera doratura. Nel frattempo, frullare la tuma fresca e versare il composto come base, impiattare i paccheri sulla crema di formaggio fresco, spolverare con un trito di mandorle e infine decorare con erbette o fiori di stagione.

Ringraziamo di cuore Marco per questo viaggio di sola andata all’Isola di Pantelleria. Grazie anche a Lanaro Arredamenti e Luciano Doria.

DD

Trovate la nostra rubrica mensile food anche nel magazine Man In Town!

Ti potrebbero interessare anche...
Lifestyle
Lifestyle
Cari lettori di DDmag, abbiamo una bella novità per tutte gli appassionati di pet: proprio oggi diamo inizio a una nuova rubrica in collaborazione con Elena e Lucrezia di Okydoggy! Ve le ricordate? Le avevamo già intervistate e la loro idea...
Food
Food
L'estate sta finendo ma dall'orto arrivano ancora le verdure più buone e genuine, come le melanzane e i pomodori che la nostra chef Sara Danesin Medio interpreta in una classicissima parmigiana di melanzane. Qualunque sia la vostra variante preferita, vi...
Lifestyle
Lifestyle
Cosa succede quando uno specchio si rompe? No, non pensate alla sfortuna, ai mille pezzi da raccogliere, al rossetto che non potete correggere. Davanti ad uno specchio rotto non si può più fingere, nascondere, pensare di essere diverse da ciò...