EN
IT
Kids
28 Aprile 2015
Fatto a mano, handle with care
Care amiche e care mamme,

l'appuntamento del martedì è una grande motivazione per andare alla ricerca di cose sempre nuove da raccontarvi. Oggi sono particolarmente felice di parlarvi di un evento bellissimo che si è tenuto a Milano in occasione della Design Week e che ha avuto come protagonisti i bambini. 

"Fatto a mano, handle with care" è infatti il progetto dedicato al mondo del design per bambini, organizzato in occasione della settimana milanese del design da IAMOK nel negozio Teo Boutique di Corso Concordia. Mi sono innamorata dell'idea di "Fatto a mano" perché è una selezione di vari brand accomunati tra loro da una filosofia semplice, che predilige una costruzione il più naturale possibile degli oggetti, “fatti” per durare nel tempo, funzionali e utili, legati tra loro da un ritorno alle origini del design.

Nella gallery potete sfogliare le novità presentate durante l'evento, in particolare:
- il progetto Traven(Burro, Atrapa Mariposa e Silla Luna) per Nido Muebles
- i foulard Le Pezze
- i prodotti BubbleFamily
- il fatto a mano TEO HANDMADE
- i quadretti Unodiuno
- i fasciatoi Moine e Versetti
- le lampade di Sen.

Idee originali, bellissime e fatte a mano: cosa volete di più per i vostri bambini?

DD
Ti potrebbero interessare anche...
Lifestyle
Lifestyle
Vivere l'atmosfera di una residenza privata di lusso nel centro storico di Vicenza? Secondo Tiziano Tiozzo non solo è possibile, ma è già una realtà. Sto parlando del suo Glam Boutique Hotel in Piazza Matteotti, una delle piazze più suggestive della...
Lifestyle
Lifestyle
Sabato alla Nuova Fergia è stata presentata la nuova 500L, chi di voi non canticchia la canzone dello spot in tv in questi giorni? La versione large della mitica 500 ha soddisfatto tutte le aspettative dei presenti (in queste occasioni sono...
Lifestyle
Lifestyle
Questi gioielli in vetro sono creati da una designer che pensa "con la materia" e sono realizzati da esperti artigiani. La carissima Laura del negozio Chiedi la Luna mi racconta che sono delle vere e proprie "sculture da indossare" e...