EN
IT
Design
13 Maggio 2013
Soprana: omaggio alla Basilica
La Basilica Palladiana è per noi vicentini un po' come una "morosa": anche se la vediamo più volte al giorno, non riusciamo mai a toglierle gli occhi di dosso. Per una famiglia in particolare, l'elegante opera di Andrea Palladio rappresenta storia, tradizione, ma anche innovazione di un'arte che si tramanda da quattro generazioni: la famiglia Soprana, che sotto le logge della Basilica lavora e propone capolavori orafi e di orologeria unici perché nati grazie al tempo loro dedicato.

La storia della famiglia Soprana ripercorre la storia di tanti italiani: il bisnonno cerca e trova fortuna in Argentina, poi torna in patria e a Valdagno negli anni '40 fa crescere la sua attività. E' il nonno Adolfo che nel 1972 acquista la storica gioielleria Marangoni, che dal 1770 gestiva il negozio sotto le arcate della Basilica Palladiana, ed ora è Stefano Soprana, con i figli Matteo e Giovanni, ad aver creato la collezione "Serliana". La nuova collezione di gioielli in oro e argento è ispirata alla "Serliana", un dettaglio architettonico ripetutamente inserito da Andrea Palladio proprio sulle facciate della cinquecentesca Basilica. Non è il regalo perfetto per la morosa più bella di Vicenza e per tutte le sue ammiratrici?

DD


Ti potrebbero interessare anche...
Lifestyle
Lifestyle
Giugno è iniziato e finito con i fuochi d'artificio. MIAMI FASHION WEEK. Come se la Funkshion Week del mese scorso non fosse stata sufficiente per una città dove l’industria della moda è ancora ad uno stadio embrionale, ne abbiamo avuto...
Lifestyle
Lifestyle
Si conclude con questo interessante post l’approfondimento che il dott. Emiliano Zanier ha curato per noi sull’applicazione dell’osteopatia in età evolutiva. Oggi in particolare ci accompagna con chiarezza a conoscere un’affezione del canale lacrimale, la stenosi. La stenosi del canale...
Lifestyle
Lifestyle
Un post fatto di parole bellissime e immagini spontanee per invitarvi a scovare la bellezza che cammina al vostro fianco tutti i giorni. (Le parole sono del nostro caro amico Paolo Marangon, gli scatti di Paolo stesso e della nostra Luisa). Ci...