EN
IT
Lifestyle
18 Febbraio 2015
L'orto di Michelle
Mirco è uno stilista-ortista. "Che cosa?" direte voi... È una mente creativa che unisce il sapere e la conoscenza del lato sartoriale della moda ad inaspettati aspetti fashion dell'orto e del frutteto. In pratica? Mirco "coltiva e disegna" il blog L'orto di Michelle, una vera meraviglia per gli occhi. Lo abbiamo intervistato per voi.

Ciao Mirco, ti immaginiamo a scrivere il tuo blog e a fare ricerca in una scrivania circondata da vasi di fiori, fotografie di viaggi e giornali di moda. Abbiamo indovinato?

Forse qualcuno della vostra redazione è passato in questi giorni dal mio studio? Direi che è proprio così: la mia scrivania da sei anni è un tavolo da lavoro da perfetto stilista-ortista, dove moda e orto, con i loro elementi, coabitano amorevolmente.


Quando hai accostato per la prima volta ortaggi e fiori ad abiti di alta moda, che effetto ti ha fatto? È stato un caso?

È stato, e non per caso, per uno dei primissimi post del blog, nel maggio 2009. Un moodboard che vedeva un abito Bottega Veneta abbinato a delle carote, uno di Blumarine a della lattuga e un trench Burberry a delle patate. Da allora mi sono divertito e incuriosito a scovare il lato fashion di ortaggi e verdure, rivelando le ascendenze orticole dei capi più trendy, l’ispirazione orticola degli stilisti.


L'abbinamento più inaspettato e riuscito del tuo blog:

Sono molti gli abbinamenti che in questi anni sono nati, spesso sorprendendo anche me, nei campi stilosi de L’orto di Michelle, ed è difficile indicarne uno, ma sicuramente l’abbinamento fagioli “socere e nore”, un legume bianco e nero tipico della zona meridionale del Parco Nazionale della Majella, con degli abiti delle collezioni Jil Sander e Roland Mouret per l’ estate 2013, è stato uno dei più inaspettati. Mai prima di allora si era visto un abito couture abbinato a un fagiolo!


Cambiamo prospettiva: qual è secondo te la più bella rappresentazione della natura in una collezione di moda?

Premesso che sono davvero tante le collezioni moda che in queste ultime stagioni hanno avuto nella natura la maestra ispiratrice, una delle collezioni che secondo me hanno valorizzato l’orto e i suoi frutti è stata quella di Dolce&Gabbana per l’estate 2012: un tripudio di eleganti e inconsuete stampe orticole.


Il giardino si sta preparando a trasformarsi con la primavera: e il tuo blog? Quali sorprese e profumi e colori ci riserverà?

Il mio blog si sta preparando a passare dalla sartoria per un nuovo abito. Ho raccolto idee, stili, tendenze, suggerimenti, tutto o quasi è pronto per iniziare a tagliare e rincollare, imbastire e cucire. Saranno giorni di prove e riprove, ma alla fine anche L’orto di Michelle avrà un nuovo vestito su misura perfetto per affrontare la prossima stagione di semina e raccolto, di profumi e colori.

lortodimichelle.blogspot.it

Non sapete cosa indossare oggi? Lasciatevi ispirare dall'orto... di Michelle (e dalla sua gallery).

DD
Ti potrebbero interessare anche...
Design
Design
"A Bormio un'hotel progettato da Antonio Citterio, come una sequenza di quattro edifici alti e stretti, vestiti sobriamente di larice grigio. A racchiudere spazi molto domestici". L'Eden Hotel, aperto da poco meno di un anno, è il risultato della fusione...
Design
Design
E' troppo presto per iniziare a pensare ai regali di Natale? No, se si ama fare regali originali, meglio giocare d'anticipo. La mia amica Luisa questa settimana mi ha dato una bella idea: si tratta di una coperta che riproduce...
Lifestyle
Lifestyle
"La mente è come un paracadute: funziona solo se si apre". Un'occasione per rendere concrete queste parole di Einstein è stato l'evento di presentazione di Corriere Innovazione al Diesel Village di Breganze al quale ho partecipato il 24 gennaio. La...