EN
IT
Lifestyle
17 Febbraio 2014
Monica, una nuova contributor
DDmag sta crescendo giorno dopo giorno e con il magazine crescono anche nuove amicizie che si trasformano spesso in  bellissime collaborazioni. L'ultima arrivata è Monica Salce (ce l'ha presentata la nostra contributor Francesca), stilista romana (Miroglio Vestebene per Motivi e Beach Wear & Hand painted items UNIQUE), stylist e madrina di Poshed di cui abbiamo parlato qui. Conosciamola di più in questa intervista:

Come sei vestita oggi?

Il mio look di oggi è: cappello in feltro a tesa larga, t-shirt marine a righe, jeans a zampa used, booties con plateau in para e caban navy in panno blu.


Come ti definiresti professionalmente?

Sempre con un occhio alla realtà del mercato e alle trasformazioni sociali, cerco di usare il mio intuito per scegliere e mixare l'infinità di proposte sia nel lusso che nel low cost; da vera eterna innamorata della moda, negli ultimi anni mi sento più stilyst  che stilista.


Qual è l'ultimo evento moda a cui sei stata?

L'ultimo evento è stato il new opening dello Store di Luxury Denim G-Star Raw Denim a Roma in via del Tritone.


Com'è stato?

Super,  da vera addicted non smetterei mai di indossare jeans e pelle nera!


Un outfit per la primavera 2014?

Direi top stampa Pop-art o un abito bustier anni '50 color nude con gonna a ruota.

Accogliamo Moniica con un forte abbraccio e aspettiamo con ansia la sua prima rubrica fashion street-style.

DD
Ti potrebbero interessare anche...
Design
Design
Vi ho parlato molte volte degli spazi espositivi della Fondazione Bisazza a Montecchio Maggiore (Vi) e lo faccio con immenso piacere oggi in occasione dell'anteprima della mostra "Richard Meier, Architettura e Design" a cui parteciperò stasera. La mostra personale dedicata...
Lifestyle
Lifestyle
Lunedì sono stata a Milano con la mia amica Luisa e il fotografo Luciano e naturalmente abbiamo girato come trottole per negozi tutto il giorno. La prima tappa è stata allo spazio di Rossana Orlandi, un posto che in molti...
Food
Food
La nostra tavola parla tantissime lingue: giapponese, inglese, francesce, spagnolo, cinese, arabo... Spezie, frutta, tradizioni e sapori si mescolano in un crocevia di culture che mai come ora si conoscono e si scambaino saperi. È la meraviglia di una globalizzazione...