EN
IT
Lifestyle
22 Gennaio 2014
Un'intervista stellare(re)
Chi di voi non ha mai sognato di prepararsi per un evento ultra mondano, scegliendo il vestito perfetto, il trucco giusto, gli accessori curati, ed arrivare sul tappeto rosso a braccetto di un uomo che vi accompagna a conoscere le persone più cool del momento? È un piccolo momento di celebrità che ci capita di desiderare da quando seguiamo Paolo Stella, attore, giornalista per Elle.it e curatore di Oh My Blog, che abbiamo intervistato per il post di oggi. Eravamo curiosissime di conoscerlo e ovviamente non ci ha deluso: pronte per un giro sul red carpet?

Un nuovo anno è iniziato: hai fatto la lista dei buoni propositi?

Quest'anno ho un unico (grande) buon proposito: quello di non fare propositi, di seguire la vita dove mi porta senza volere ad ogni costo indirizzarla verso quelle che credo siano le mie esigenze mentre spesso sono solo delle mancanze. Quest'anno mi affido. Convinto che comunque ci sia un disegno più grande di noi è che tutto quello che accade è sempre e comunque per il nostro bene. Vediamo cosa succede!


Di red carpet ne hai visti tanti... Ci racconti un aneddoto divertente?

Quello di Venezia è il più emozionante, quello di Cannes il più glamorous, ma quello che mi ha divertito di più e stato quello del Ballo di Berna in onore del Principe Alberto. Sono arrivato praticamente insieme a Gina Lollobrigida, mito assoluto del cinema italiano. Subito dopo i fotografi ufficiali c'era un gruppo di ragazzi che facevano le foto coi telefonini. Gina li guarda e con impeto da "bersagliera" dice:"Ragazzi non vi azzardate a farle senza flash che vengono male, poi le controllo eh!". Ho capito quando si dice che una è diva nel DNA.


A proposito di red carpet, chi sono i tuoi best dressed dei Golden Globes appena trascorsi?

Facendo l'attore il mio giudizio sull'abito si mixa con il talento delle persone che lo indossano e il mio apprezzamento del loro lavoro. Venerando la dea Cate Blanchette come attrice non posso che incoronarla anche come donna. Una di quelle che ti lascia letteralmente senza fiato a teatro, nei film e si conseguenza sui red carpet. Il sodalizio con Armani Prive non delude mai.
Avendo studiato architettura all'università ho apprezzato anche le geometrie pulite dell'abito Ralph Lauren indossato da Lupita Nyong'o e le sovrastrutture armoniche di Giambattista Valli perfettamente sostenute da Berenice Bejo.


Per un giorno diventi invisibile: dove ti intrufoli e che segreti vuoi spiare?

In Vaticano.


Fai un augurio per il 2014 ai nostri lettori e a tutti quelli che ti seguono.

Vi auguro di non seguire nessuno, ma di fare la vostra strada camminando al fianco di coloro che vi saranno di ispirazione.

Grazie Paolo, anche noi ti facciamo i nostri migliori auguri per un 2014 stellare!

DD

Ti potrebbero interessare anche...
Design
Design
Riconoscere e premiare un talento per me è importante, spesso sono a contatto con giovani promettenti che meritano più spazio nel loro mondo fatto di arte, stile, moda. Sharon Di Carlo è uno di questi.Quando il mio staff mi ha...
Lifestyle
Lifestyle
Luciana Di Virgilio è una giovane designer con una carriera bellissima ed eclettica: dopo la laurea in Industrial Design a Firenze, le sue esperienze lavorative spaziano a partire dal 2005 nel campo del product design e graphic design per industrie...
Lifestyle
Lifestyle
Per la rubrica di stile del venerdì DDmag ha incontrato Giorgia Caovilla, la designer che ha scelto Venezia, la sua città, come musa per la collezione di scarpe per la primavera/estate 2013. La luce della laguna e la bellezza sfacciata...