EN
IT
Lifestyle
23 Ottobre 2013
Chiara Maci: a tu per tu con la passione
Chiara Maci è stata una delle prime e per questo coraggiose foodblogger italiane; lei per la sua passione ha davvero mollato tutto, ancora giovanissima, per farsi strada in un mondo allora inesplorato. Dapprima con la sorella Angela (e il blog Sorelle in pentola) e poi in solitaria, è arrivata ad essere conosciuta e amata al grande pubblico della televisione (chi di voi non ha visto Cuochi e fiamme?) e dei lettori (il suo libro è sempre un must!). Non le rubiamo altro tempo, perché questa intervista è davvero un vortice di vita.

Ciao Chiara, per raccontarci un po' di te che ne dici di scriverci il tuo piatto preferito quando eri piccola e il tuo attuale? Come sono cambiati i tuoi gusti?

Da piccola erano pasta e patate, le polpette, i peperoni ripieni di riso che mia madre faceva appositamente per me. Oggi resto con gli stessi identici gusti, anche se a differenza dell'infanzia mangio assolutamente tutto (tranne le ostriche) e adoro follemente le melanzane che fino ai 12 anni erano tabù.


La città più gustosa d'Italia? Hai un indirizzo da suggerirci in questa meta?

Ah, vi dico Bologna da mezza bolognese e da amante della cucina emiliana (non tutti i giorni!). Un consiglio? Osteria Bottega, cucina bolognese ottima e vera essenza della città.


In cucina nessuno è perfetto: qual è il tuo piatto "debole"? E il tuo "forte"?


Il mio piatto debole sono le interiora. Non le so cucinare e non amo mangiarle. Il mio piatto forte...lo spaghettone con patate, calamaretti e colatura di alici, ma in realtà sono forte nei piatti tradizionali campani.


La tua tavola perfetta: design o tradizione?

Un mix di entrambe. Il design mi piace quando non è ostentanto e la tradizione la adoro quando "spezza" la monotonia di un design monocromatico e "noioso". Ad esempio io adoro i piatti dei miei nonni, quelli con i decori blu che si usavano 50 anni fa...quella si che è tradizione ma sempre attualissima!


Se dovessi abbinare un vino e un piatto al nostro magazine, cosa sceglieresti?


Sceglierei una millefoglie di salmone norvegese fresco con bufala e crema tiepida di patate, perchè il vostro magazine ha un taglio trasversale che passa dal design alla moda alla cucina e mi piace rappresentarlo con un piatto moderno, ben presentato ma di sostanza. Un vino? Rimaniamo in Campania come la bufala e scegliamo un bianco profumato come il Fiano di Avellino.

Che abbinamento azzeccato, ce lo prepariamo subito!


Chiara Maci was one of the first and therefore brave Italian food bloggers ; still young,for her passion she has dropped everything , to make her way to this unexplored world. First with her sister Angela ( and the blog “Sisters in the pot”) and then in solitary, has come to be known and loved by the general public of television, ( who have not seen Cooks and flames?) And readers (her book is always a must!). So let's not steal any more time, because this interview is really a vortex of life.

Hello Chiara, to tell us a little about you, what was your favorite food when you were little and your current? How have your tastes changed ?

As a child use to have pasta and potatoes, meatballs, peppers stuffed with rice that my mother made
Ti potrebbero interessare anche...
Lifestyle
Lifestyle
La fotografia è nel DNA della famiglia Chilesotti: qui ci eravamo fatti raccontare come sono nate la passione e la professione del padre Pietro, e oggi la parola passa al figlio Luca, anch'esso fotografo e amico di DDmag (sue le foto...
Lifestyle
Lifestyle
Con questa pazza primavera non si sa mai cosa mettere per affrontare i repentini cambiamenti d'umore del tempo. Per fortuna ci sono i consigli di stile del venerdì, che oggi vi portano nel raffinato mondo Airport, il negozio di Monica...
Lifestyle
Lifestyle
Crediamo nella bellezza, quella con la “B” maiuscola al pari di quella con la “b” minuscola. E lo stesso vale per l’arte, che ha la saggezza di nascondere i suoi tesori e di rivelarli a chi li vuole e sa...