EN
IT
Lifestyle
10 Settembre 2012
Anniel
In molti conoscono Anniel da poche stagioni eppure è una realtà che da più di 35 anni è protagonista nel settore delle calzature e dell’abbigliamento sportivo. La straordinaria passione ed esperienza dei fondatori ha permesso all’azienda veneta una forte crescita negli anni. E' nel 2000 che inizia la sua avventura nel mondo moda: un partner giapponese si innamora della scarpina da jazz bianca e la introduce nei migliori negozi di Tokyo, Osaka e Nagasaki. Da lì la strada è tutta in salita ma piena di soddisfazioni: le collezioni si arricchiscono sempre più di colori e tessuti originali tanto che le redazioni delle riviste moda le hanno richieste per i più diversi shooting e articoli, sia online che nella carta stampata: Vogue, Elle, Glamour....
L'intera produzione Anniel ha conservato nel tempo la qualità dei materiali italiani e la lavorazione qui in Veneto, caratteristiche queste che rendono il prodotto particolarmente pregiato e richiesto all’estero e che ne ha decretato il successo.

p.s. Nella gallery troverete per lo più ballerine: sono uno dei miei must "senza stagione" perché son comodissime e sempre raffinate. Ho fatto io stessa una selezione delle foto da pubblicare in questo post: inserirle tutte era impossibile, sono moltissime!

DD
Ti potrebbero interessare anche...
Lifestyle
Lifestyle
Il mercoledì per noi non è un giorno come un altro perché da molto tempo è IL giorno dedicato alle interviste di stile: personaggi più o meno noti che si raccontano in una veste nuova oppure giovani talenti con tanta...
Lifestyle
Lifestyle
Inauguriamo oggi una nuova "rubrica" settimanale che gioca con i vostri outfit e fa zoom sul vostro stile. Sono stata invitata ad un evento organizzato da Pianegonda la scorsa settimana e insieme a Luisa e al fotografo Marco Munich mi...
Lifestyle
Lifestyle
Durante il Festival Biblico concluso domenica a Vicenza, tra i molti eventi in programma, uno fin da subito ha attirato la nostra attenzione e curiosità: la conversazione "Fede e libertà nell'arte", con il critico d'arte Philippe Daverio e lo storico...