EN
IT
Lifestyle
12 Giugno 2012
VIVERE, suits and rooms
Mi ha raccontanto dell'Agritur Vivere una mia amica. Lo ha fatto in termini cosi entusiastici che ho contattato subito i proprietari per saperne di più! Ecco quello che mi hanno raccontato:

Nasce nel 2004 l’idea di proporre una nuova visione dell’ospitalità agrituristica in trentino: non più un'ospitalità basata solo sulla ruralità dell'offerta, che spesso risultava troppo “rustica” per il turista moderno, abituato al comfort della propria abitazione ed al sempre maggior standard qualitativo offerto dalle moderne strutture alberghiere. L’idea, sviluppata in collaborazione con lo studio Architetti Associati Gianni Calzà – Emanuele Genuizzi – Giovanni Banal di Milano, ha preso vita nella realizzazione di una struttura a bassissimo impatto ambientale, energeticamente autonoma, grazie allo sfruttamento di energie rinnovabili (geotermico, solare ed fotovoltaico), una struttura dal design moderno che enfatizza la fruibilità degli spazi, sia interni che esterni, garantendo la privacy degli ospiti tramite, la realizzazione di giardinetti privati e entrate indipendenti per ogni suite. Circondata dai vigneti del'Alto Garda VIVERE suites and rooms dà la possibilità di trascorrere una vacanza immersi nel verde ed arricchisce l'offerta con prodotti di ottima qualità provenenti, dall'agricoltura trentina o direttamente dall'azienda agricola di famiglia.

DD
Ti potrebbero interessare anche...
Design
Design
"A Bormio un'hotel progettato da Antonio Citterio, come una sequenza di quattro edifici alti e stretti, vestiti sobriamente di larice grigio. A racchiudere spazi molto domestici". L'Eden Hotel, aperto da poco meno di un anno, è il risultato della fusione...
Lifestyle
Lifestyle
Acqua pura, cielo che si tocca con un dito, montagne silenziose e alberi dipinti dall’autunno: è una “lista degli ingredienti” un po’ insolita per un fine settimana, ma relax ed emozioni sono assicurate anche da un piccolo viaggio così. Non...
Kids
Kids
Carissimi amici, oggi vi voglio accompagnare da Cookyes, un atelier dolcissimo che ho scoperto durante le mie ricerche per la rubrica Kids. Vi consiglio di sfogliare prima la gallery, farvi venire l’acquolina in bocca e la meraviglia agli occhi, e poi...