EN
IT
Lifestyle
16 Giugno 2017
Rimini e il suo Grand Hotel
L'estate è già qui, e noi non vogliamo farvi dimenticare un luogo di vacanza d'altri tempi: Rimini e il suo Grand Hotel. Venite con me...

Cento anni compiuti nel 2008 di storia, fascino, stile ed eleganza.
Un edificio in stile Liberty opera di un architetto uruguayo, Paolo Somazzi.
Un luogo in grado di resistere allo scorrere del tempo, fin dalla sua inaugurazione nel luglio del 1908 era considerato l'attrazione più importante del medirerraneo e nemmeno un incendio nel 1920 e i bombardamenti della seconda guerra mondiale ne hanno oscurato la fama.
I frequenti restauri l'hanno anzi reso ancor più bello.
Dal 1994 è stato dichiarato monumento nazionale.
Importanti artisti e registi ne intuirono l'atmosfera di magia che si respirava.
Federico Fellini, il riminese per antonomasia, ha amato il Grand Hotel fin da bambino, tanto da immortalarlo in numerosi suoi film, in particolare in "Amarcord " la cui struttura fece da scenario in molti momenti indimenticabili.
Ancora oggi le camere ne conservano gli arredi: i parquet francesi e i lampadari veneziani del XVIII secolo.
Da più di cento anni il Grand Hotel di Rimini è simbolo di un arte di vivere tutta italiana fatta di spirito, cultura, bellezza, ma anche buon cibo e danze fino a tarda notte.

Vi abbiamo fatto sognare?

Lorenza per Ddmag
Ti potrebbero interessare anche...
Lifestyle
Lifestyle
Abbiamo iniziato a fotografare i vostri outfit quasi per gioco la scorsa settimana all'evento Pianegonda. Diciamo che ci siamo fatte piacevolmente prendere la mano: anche passeggiando per Corso Palladio qui a Vicenza non resistiamo alla tentazione di fotografare gli outfit...
Lifestyle
Lifestyle
Ogni estate se abiti nel Veneto una giornata a Jesolo la passi, anche solo per mangare un gelato o per festeggiare l'arrivo della bella stagione in spiaggia prendendo il primo sole dell'anno. Adesso c'è finalmente un nuovo motivo (e luogo)...
Lifestyle
Lifestyle
Moda e architettura vanno spesso a braccetto perché sono due forme d'arte che ricercano (e creano) il bello e l'armonia. E' nato proprio da questo connubio fortunato il nuovo progetto dell'architetto Piera Morseletto: le ballerine in Toile de Joui, realizzate...