EN
IT
Kids
05 Maggio 2015
Expo 2015, spazio ai bambini
Carissimi,

di Expo ne sentiamo parlare da molti mesi e in molti modi diversi, ma c'è un punto di vista che non tutti conoscono e che è davvero un'eccellenza italiana... a portata di bimbo! Oggi voglio parlarvi infatti del Children Park, un'area di gioco e di scoperta realizzata dal team Reggio Children, il Centro Internazionale di Reggio Emilia per la difesa e la promozione dei diritti e delle potenzialità dei bambini e delle bambine. In questo giardino delle meraviglie, pedagogia, comunicazione, architettura e design sono al servizio del gioco dei più piccoli che potranno esplorare e toccare con mano il tema di Expo, il cibo. Un esempio? Il Labifrutti, un labirinto dove per orientarsi è necessario conoscere e riconoscere frutti e sapori.

Ma è tutta Milano a muoversi al ritmo di Expo e a proporre eventi, mostre e iniziative per i bambini. Una chicca che ho scoperto è quella ideata da Kikolle, "Nutrirsi di curiosità": uno spazio e un ciclo di incontri di sperimentazione giocosa del mondo dell’arte attraverso tecniche e materiali con una attenzione particolare al mondo del cibo e non solo (verdura, frutta, erbe, piatti, forchette…).

Non vedo l'ora di portare i miei bimbi a Milano e vedere nei loro occhi l'emozione di una scoperta bella come il mondo!

DD
Ti potrebbero interessare anche...
Lifestyle
Lifestyle
Da più di cento anni i bambini di tutto il mondo giocano con orsacchiotti di peluche. Piccoli, grandi, di tutti i colori. Agli orsetti si sono aggiunti i cani, le tigri e molti altri animali, ma solo i ...
Design
Design
Elisabetta del blog Dettagli Home Decor ci accompagna nel cuore della capitale spagnola per un progetto di ristrutturazione innovativo e suggestivo: un appartamento di 50mq dove l'altezza diventa spazio da sfruttare con l'aiuto del design. Guardate la gallery per credere! Una...
Lifestyle
Lifestyle
Forse non c'è nessuna donna che ami più di noi le ballerine: eleganti, sbarazzine, con quel non-so-che di chic adatto a tutti i nostri capi preferiti. Da vere "addicted" di queste calzature non potevamo non accorgerci di un nuovo brand...