EN
IT
Kids
05 Maggio 2015
Expo 2015, spazio ai bambini
Carissimi,

di Expo ne sentiamo parlare da molti mesi e in molti modi diversi, ma c'è un punto di vista che non tutti conoscono e che è davvero un'eccellenza italiana... a portata di bimbo! Oggi voglio parlarvi infatti del Children Park, un'area di gioco e di scoperta realizzata dal team Reggio Children, il Centro Internazionale di Reggio Emilia per la difesa e la promozione dei diritti e delle potenzialità dei bambini e delle bambine. In questo giardino delle meraviglie, pedagogia, comunicazione, architettura e design sono al servizio del gioco dei più piccoli che potranno esplorare e toccare con mano il tema di Expo, il cibo. Un esempio? Il Labifrutti, un labirinto dove per orientarsi è necessario conoscere e riconoscere frutti e sapori.

Ma è tutta Milano a muoversi al ritmo di Expo e a proporre eventi, mostre e iniziative per i bambini. Una chicca che ho scoperto è quella ideata da Kikolle, "Nutrirsi di curiosità": uno spazio e un ciclo di incontri di sperimentazione giocosa del mondo dell’arte attraverso tecniche e materiali con una attenzione particolare al mondo del cibo e non solo (verdura, frutta, erbe, piatti, forchette…).

Non vedo l'ora di portare i miei bimbi a Milano e vedere nei loro occhi l'emozione di una scoperta bella come il mondo!

DD
Ti potrebbero interessare anche...
Lifestyle
Lifestyle
Anche quest'anno non vedo l'ora di andare a sciare. Mi hanno appena consigliato questo casco e questa maschera Carrera: il casco sembra essere il più traspirante sul mercato e la maschera promette di non appannarsi mai!
Food
Food
Qual è modo migliore per augurare a tutti voi un buonissimo Natale? Una ricetta delle ragazze di QB, che ci insegnano come preparare i "grissini di Natale".  300 gr. di farina 30 gr. di gherigli di noce 8 gr. di lievito di birra 1...
Lifestyle
Lifestyle
Finalmente è arrivato l'inverno e con lui una domanda ricorrente: come affrontare la stagione fredda senza dimenticare lo stile in ogni dettaglio? Per trovare le soluzioni perfette, siamo partite alla volta di Verona dove ci siamo affidate agli inconfondibili capi...