EN
IT
Design
29 Maggio 2012
Fondazione Bisazza: John Pawson - Plain Space
Fra un mese parteciperò all'inaugurazione della Fondazione Bisazza per il Design e
l'Architettura Contemporanea
che per il suo debutto accoglie per la prima volta in Italia la mostra John Pawson – Plain Space.

La sede di Montecchio Maggiore, alle porte di Vicenza, sarà uno nuovo spazio culturale dedicato al design e all'architettura contemporanea; oltre 6000 metri quadri accolgono opere e installazioni in mosaico firmate da artisti e progettisti di fama internazionale e mostre temporanee provenienti dalle istituzioni più significative nel panorama internazionale. In occasione della sua apertura ufficiale, la Fondazione Bisazza presenta John Pawson - Plain Space, una retrospettiva sulle opere di John Pawson, uno dei grandi maestri del design contemporaneo, organizzata in collaborazione con il Design Museum di Londra. Per la Fondazione Bisazza, John Pawson realizza un'opera inedita, site-specific che sarà svelata in occasione dell'apertura degli spazi di Montecchio Maggiore: in quest'occasione il designer inglese utilizzerà il mosaico per la prima volta nella sua carriera. L'esposizione sarà aperta dall'8 giugno al 29 luglio 2012.

DD

Ti potrebbero interessare anche...
Lifestyle
Lifestyle
Tra le tante cose belle viste a Vicenzaoro Winter e all'evento al Diesel Village la settimana scorsa ci sono anche i vostri outfit: li abbiamo immortalati per la rubrica del venerdì e inseriti in questa gallery insieme ai gioielli-bijoux che...
Lifestyle
Lifestyle
Una camicia maschile di taglio sartoriale racchiude l'essenza della perfezione nella moda: ogni linea segue i movimenti del corpo, ogni bottone accompagna un gesto elegante, il tessuto invecchia con il suo proprietario, raccontandone la storia e trattenendone i ricordi. Carlo...
Lifestyle
Lifestyle
Qualche giorno fa ho ricevuto una mail di Chiara, una lettrice di DDmag.it, che mi parlava di Veronica Presta, una giovane pittrice di Conegliano Veneto (TV). Mi ha piacevolmente sorpreso il suggerimento di Chiara, così le ho chesto di intervistare...