EN
IT
Lifestyle
23 Giugno 2014
Laetitia Calcagno a Venezia
La nostra città è un punto d'appoggio perfetto per raggiungere località turistiche e naturalistiche bellissime: Verona, le Dolomiti e soprattutto Venezia. È proprio qui che oggi ci accompagna la nostra cara amica e contributor Lorenza; seguiamola insieme tra calli e campielli!


Venezia è una città magica... Tra le sue calli, i suoi campielli e i sottoporteghi, oggi scegliamo di inoltrarci in un luogo dove il silenzio fa rumore. Si parte dalla "Via" principale di Calle di Cannareggio e dopo il Ponte delle Guglie si arriva a destinazione in un luogo magico e misterioso: è il quartiere ebraico, dove la storia incontra l'arte. In Campo del Geto Novo, vicino alla Sinagoga, troviamo la bellissima e curata Galleria di Francoise Calcagno, che in questo periodo ospita una mostra della sorella Laetitia. Sono proprio le sue opere che vedete nella gallery: lasciatevi incantare dai volti delle fanciulle che aggiungono fascino ad un angolo di Venezia ancora non troppo turistico e perciò prezioso.
Bon voyage!

Lorenza

Anche noi vi consigliamo di visitare Venezia in questo periodo: la Biennale di Architettura ha aperto le sue porte, assieme a tanti altri piccoli tesori nascosti come quello che oggi Lorenza ci ha fatto scoprire.

DD
Ti potrebbero interessare anche...
Food
Food
Avete voglia di ascoltare una storia che dura il tempo di un buon caffè?  Oggi vi vogliamo raccontare la nostra visita a Goppion Caffè, che di storia (e soprattuttto di caffè) se ne intende: dal 1859 il nome della famiglia Goppion...
Lifestyle
Lifestyle
Bulino, un nome sconosciuto ai più, una tecnica artistica di precisione che trova nei gioielli pane per i suoi denti. Domenica, nello scenario di Soprana Gioielli, una delle botteghe storiche più scenografiche di Vicenza inserita nella rinata Basilica Palladiana, si...
Lifestyle
Lifestyle
Fare della propria passione un lavoro, abbattendo i muri dei pregiudizi con il teatro, lontano dagli schemi classici della vita: Lorenza racconta Vagor & Bellavita.Penso che questo sia proprio il periodo giusto per raccontare una fiaba, quella di Vagor &...