EN
IT
Lifestyle
19 Maggio 2014
Salonicco hand-made
Lorenza è una nostra grande amica e una contributor preziosa per DDmag; con le sue scoperte ci sta facendo fare il giro del mondo e oggi ci porta fino in Grecia per un post che parla di quella creatività che fa nascere cose semplici e bellissime.

Nel cuore di Salonicco (Grecia), di fronte all'agorà romana, ho scovato questo angolo coloratissimo, dove Irini e Theodoris dal 2010 hanno dato vita ad uno spazio che fosse il risultato dell'esigenza di esprimersi attraverso oggetti fatti a mano senza l'uso di macchine. Nasce così Rokanidi, il truciol). Irini e Theodoris confezionano per lo più oggetti d'artigianato (borse, scarpe, sandali,vestiti, gioielli) utilizzando soprattutto cuoio, lana, rame, legno, tessuto, con colori naturali. Ogni pezzo è unico, frutto della loro creatività e non solo, perché ogni singolo cliente può personalizzare il proprio oggetto. È questa la filosofia del Rokanidi: Heart Made Things!

Alla prossima scoperta,
Lorenza

Se vi trovate da quelle parti vi consigliamo di passare a bere un caffè con Irini e Theodoris e nel frattempo creare il vostro "pezzo", ma se non avete la possibilità di incontrarli di persona potete visitare la loro pagina Facebook.  Grazie Lorenza, non vediamo l'ora di seguirti ancora.

DD
Ti potrebbero interessare anche...
Lifestyle
Lifestyle
La nostra contributo Nur ci riporta nella sua amata Istanbul per farci scoprire un luogo senza tempo, in grado di raccontare ai suoi ospiti ogni volta una storia nuova: “The House Hotel Vault”. Chi non vorrebbe svegliarsi con un panorama da sogno come quello del Bosforo di Istanbul? Una...
Lifestyle
Lifestyle
Luciano Doria ha 21 anni e studia lingue occidentali all’Università di Ca’ Foscari di Venezia. E’ la sua passione per la fotografia che ci ha fatto conoscere. Spesso infatti mi segue nella preparazione dei servizi per le riviste con cui...
Lifestyle
Lifestyle
Prima di Scott Schuman e delle sue schiere di followers c’era Bill Cunningham, c’era la sua macchina fotografica, c’erano le sue gambe che spingevano sui pedali. Bill è un fotografo ottantenne che da sempre (si può dire) imprime su pellicola...