EN
IT
Lifestyle
28 Giugno 2019
Hotel magici: Il Castello di Reschio, Umbria
"You will be hard pushed to find a more idyllic, perfect hideaway"
Harper's Bazaar

Cari amici e amiche, 
oggi voglio parlarvi del Castello di Reschio, meta ideale per chi è amante della natura e della tranquillità, senza rinunciare alla magia di un luogo antico e ricco d'arte.

Il Castello di Reschio è immerso nei vigneti umbri, al confine con la Toscana, risalente all'undicesimo secolo e di proprietà del conte Antonio Bolza e delle generazioni della sua famiglia che vi abitarono.
All'interno dell'enorme tenuta si trova Villa Arrighi, con più di 600 mq di superficie, 6 stanze da letto, sei bagni e una piscina circondata da ettari di vigneti.

In tutto il castello dispone di più di 1000 ettari di terreno, varie ville private e tra queste anche il famoso Hotel. All'ingresso di Villa Arrighi gli ospiti sono accolti da un grande patio di pietra con una fontana romanica che lascia intravedere le origini della villa.
All'esterno la tenuta appare austera, mantenendo l'aspetto medievale, mentre gli interni sono arredati in stile contemporaneo, con pavimenti di pietra e vetrate.

Siamo sicuri resterete affascinati come lo siamo stati noi. 
Vi lasciamo un po' di immagini prese dal loro Instagram.

DD
Ti potrebbero interessare anche...
Lifestyle
Lifestyle
Abbiamo sempre sognato di sfogliare un magazine come Say Yep, le cui pagine parlano sì di matrimonio, ma con uno stile inconfondibile. Ogni nuovo numero è infatti una boccata di aria fresca grazie alle foto eteree, alle mise en place...
Food
Food
Ritorna l’appuntamento culinario con la nostra amica chef Sara Danesin Medio che con l’arrivo dell’estate ci propone una ricetta dai sapori mediterranei: linguine al ragù di triglia. Un piatto fresco, saporito e nutriente. Cuciniamo? Linguine al ragù di triglia Il bello di...
Lifestyle
Lifestyle
L'inizio di un nuovo anno porta con sè le famose e interminabili liste di buoni proposti, gran parte dei quali dedicati a promesse di benessere e cura del corpo. Noi vogliamo lasciarci ispirare dal post di oggi del dottor Emiliano...