EN
IT
Lifestyle
22 Gennaio 2016
Illustrissimo Pablo
Vicenza è sede della prima edizione di Illustri Festival, la biennale che intende consacrare la città come capitale italiana dell'illustrazione. Io e Luisa siamo andate a visitare Le Gallerie d'Italia di Palazzo Leoni Montanari che ospitano l’esposizione Illustrissimo, una personale di Pablo Lobato, illustratore di fama internazionale.

La mostra intende presentare lo sguardo internazionale del festival, ripercorrendo l’evoluzione del linguaggio artistico del grande illustratore argentino attraverso le opere che hanno popolato magazine e quotidiani come Rolling Stone, The New Yorker, Wired, New York Times, Entertainment Weekly, Time, tra cinema, musica, politica, letteratura, sport, moda e varia umanità. Da Putin a Obama, da Oscar Wilde a Madonna, da Eistein a Shirley MacLaine passando per le contemporanee dive come Lady Gaga a Gwyneth Paltrow, e il magico Harry Potter: personaggi Inconfondibili, non per fedeltà mimetica, ma per l'evidenza della loro personalità ottenuta con un puzzle di colori vividi, forme geometriche decostruite, superfici incise da segni nitidi e dinamici che moltiplicano gli effetti di senso. Un mix di arguzia, humour, conoscenza che ci ha divertite. Guardate la gallery ed entrate con noi nel mondo dell’illustrissimo Lobato!

DD
 
Ti potrebbero interessare anche...
Lifestyle
Lifestyle
D'estate ci piace rimanere fuori ad aspettare il tramonto, con gli amici del cuore, circondate di cose e persone belle… Ancor di più amiamo partecipare agli eventi estivi, con allestimenti esterni da sogno, o ai tanti matrimoni che si festeggiano...
Lifestyle
Lifestyle
State cercando un ottimo rimedio anti-freddo? Il nostro si chiama Martignoni, una linea di accessori di eccellente qualità e design, interamente prodotta a Como, che con i suoi filati esclusivamente naturali avvolge con un calore prezioso. Tra seta, lana, cashmere...
Lifestyle
Lifestyle
Schiscetta: termine milanese, nato negli anni ‘60 quando tute blu e impiegati mangiavano sul posto di lavoro portandosi “qualcosa” da casa. Mettevano tutto in un contenitore di metallo, spesso “schiacciando” in strati il risotto giallo e la classica cotoletta o...